Clinical Activity 

Mi occupo da oltre 30 anni di valutazione, riabilitazione e ricerca clinica relativa a pazienti con gravi cerebrolesioni acquisite e disordini della coscienza (coma, stato vegetativo, stato di minima coscienza, sindrome di locked-in). Ho maturato la mia esperienza universitaria e clinica specifica presso la Clinica Neurologica dell'università di Innsbruck (Austria) dal 1984 al 1987. La mia formazione accademica si è basata inoltre su un Dottorato di Ricerca in Nuerobiologia, che mi consente di coniugare le competenze neuroriabilitative specifiche con una conoscenza della farmacoterapia, mirata al trattamento delle principali problematiche neurofisiologiche e neuropsicologiche del paziente post-comatoso.

Nel corso degli anni e attualmente ho promosso e sono stata coinvolta in commissioni di esperti della Regione Lazio e del Ministero della Salute, in protocolli di ricerca clinica nazionali e internazionali, in studi multicentrici e Conferenze Nazionali di consenso sulla gravi cerebrolesioni acquisite. Già coordinatrice della sezione speciale per le gravi cerebrolesioni acquisite della SIRN (Società Italiana di Riabilitazione Neurologica) coordinatrice italiana dello studio multicentrico internazionale sulla Qualità della vita del Trauma Cranico, membro dell’EBIS (European Brain Injury Society) e dell’IBIA (International Brain Injury Association).

Sono autrice di 136 lavori pubblicati su riviste internazionali indicizzate e revisore di alcune di queste riviste.

Research Activity 

Neuroriabilitazione. Disordine della Coscienza. Trauma Cranico. Neuropsicologia. Reinserimento Sociale.

Curriculum Vitae 

2011: Premio per il ruolo delle donne nell'evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale “Da Maria Montessori ai giorni nostri” (Ministero della Salute).

1995: Capo di Dipartimento, Direttore dell'Unità Post-Coma e di Ricerca Traslazionale, Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma.

1990 – 1995: Aiuto primario dell'Unità Post-Coma e di Ricerca Traslazionale, Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma.

1992: Premio per l'eccellenza nella Ricerca sulle Malattie Cerebrovascolari, Conferenza Europea sullo Stroke

1988 – 1992: Dottorato di Ricerca in Neurobiologia, Sapienza - Università di Roma e Università degli Studi di Catania.

1987 – 1990: Assistente clinico e di ricerca su cefalee e sul morbo di Parkinson, Dipartimento di Scienze Neurologiche, centro Parkinson e cefalee (Direttore Prof. A. Agnoli), Sapienza - Università di Roma.

1984 – 1987: Officially recognized by Italian Health Ministry (3/10/1994), Ricercatore (Direttore Prof. F. Gerstenbrand), Neuroriabilitazione e Ricerca Clinica sulle gravi cerebrolesioni acquisite e sui disturbi di coscienza; Neurological Clinic of Innsbruck University (Austria).

1986: Specializzazione in Neurologia, Sapienza - Università di Roma; voto: 70/70 e lode.

1982: Abilitazione all'esercizio della professione di Medico, Sapienza - Università di Roma.

1982: Laurea in Medicina, Sapienza - Università di Roma; voto: 110/110 e lode.

Institutional Responsibilities 

2014: Direttore Scientifico, International Workshop: “Identità e senso dell'altro, nell'adulto sano e nel paziente con cerebrolesione acquisita”, Roma.

2013 – 2015: Coordinatrice del Gruppo Gravi Cerebrolesioni Acquisite della SIRN (Società Italiana Di Riabilitazione Neurologica).

2010 – 2011: Coordinatrice del Gruppo MULAM (Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise) della SIRN (Società Italiana Di Riabilitazione Neurologica).

2008: Direttore scientifico, International Workshop: “The rehabilitation of the severe acquired brain injury”, Roma.

2006: Coordinatore Nazionale del Gruppo per il Trauma Cranico della SIN (Società Italia Neurologia).

2004-2013: Coordinatrice Nazionale del Gruppo Internazionale di Studio sulla Qualità della Vita del Trauma Cranico (QOLIBRI).

1992 – 2015: Socia fondatrice e responsabile scientifica dell'Associazione di volontariato e per le famiglie dei pazienti comatosi e post-comatosi A.R.Co.92.

Motor recovery after stroke. Morphological and functional brain alterations, Pantano P, Formisano R, Ricci M, Di Piero V, Sabatini U, Di Pofi B, Rossi R, Bozzao L, Lenzi GL, Brain. 1996 Dec;119 ( Pt 6):1849-57.

Multimodal fMRI tractography in normal subjects and in clinically recovered traumatic brain injury patients, Cherubini A, Luccichenti G, Péran P, Hagberg GE, Barba C, Formisano R, Sabatini U, Neuroimage. 2007 Feb 15;34(4):1331-41. Epub 2007 Jan 2.

The connectivity of functional cores reveals different degrees of segregation and integration in the brain at rest, De Pasquale F, Sabatini U, Della Penna S, Sestieri C, Falletta Caravasso C, Formisano R, Peran Patrice, Neuroimage, 2013, 69:51-61.

Reaction and movement times in individuals with chronic traumatic brain injury with good motor recovery, Incoccia C, Formisano R, Muscato P, Reali G, Zoccolotti P, Cortex, 2004, 40: 111-115.

Gross morphology and morphometric sequelae in the hippocampus, fornix, and corpus callosum of patients with severe non-missile traumatic brain injury without macroscopically detectable lesions: a T1 weighted MRI study, Tomaiuolo F, Carlesimo GA, Di Paola M, Petrides M, Fera F, Bonanni R, Formisano R, Pasqualetti P, Caltagirone C, J Neurol Neurosurg Psychiatry. 2004 Sep;75(9):1314-22.

Immunological and endocrinological disturbances in patients after prolonged coma following head injury, Formisano R, Grelli S, Matteucci C, Santilli V V, Vinicola V V, Scivoletto G, Castellano V V, D'Agostini C, Mastino A, Favalli C, Eur J Neurol. 1998 Mar;5(2):151-158.

Abnormal motor preparation in severe traumatic brain injury with good recovery, Di Russo F, Incoccia C, Formisano R, Sabatini U, Zoccolotti P, J Neurotrauma. 2005 Feb;22(2):297-312.

Functional transcranial Doppler assessment of cerebral blood flow velocities changes during attention tasks, Matteis M, Bivona U, Catani S, Pasqualetti P, Formisano R, Vernieri F, Troisi E, Caltagirone C, Silvestrini M, Eur J Neurol. 2009 Jan;16(1):81-7. doi: 10.1111/j.1468-1331.2008.02351.x.

Neuropsychiatric disorders in persons with severe traumatic brain injury: prevalence, phenomenology, and relationship with demographic, clinical, and functional features, Ciurli P, Formisano R, Bivona U, Cantagallo A, Angelelli P, J Head Trauma Rehabil. 2011 Mar-Apr;26(2):116-26. doi: 10.1097/HTR.0b013e3181dedd0e.

Neuropsychiatric disorders in persons with severe traumatic brain injury: prevalence, phenomenology, and relationship with demographic, clinical, and functional features, Ciurli P, Formisano R, Bivona U, Cantagallo A, Angelelli P, J Head Trauma Rehabil. 2011 Mar-Apr;26(2):116-26. doi: 10.1097/HTR.0b013e3181dedd0e.

“La Rieducazione dell’Emiplegico”, Specializzazione in Neurologia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
“Disturbi prolungati della coscienza”, Scuola di Neuropsicologia, Sapienza – Università di Roma.
“Il coma, lo stato vegetativo e lo stato di minima coscienza: eziologia, diagnosi, semiologia e prognosi; le fasi di remissione dei disturbi di coscienza (DOC); la riabilitazione delle GCA; la farmacoterapia nelle GCA”, Master “Riabilitazione Neuropsicolo