Organizzazione

Statuto

La Fondazione Santa Lucia è un IRCCS di diritto privato, dotato di un Ospedale di alta specializzazione per la riabilitazione neuromotoria. Il suo Statuto – riconosciuto con Decreto Ministeriale del 20 ottobre 1998 – assegna alla Fondazione Santa Lucia natura d’istituzione no-profit, finalizzata alla ricerca nel campo biomedico e in quello dell’organizzazione e gestione dei servizi sanitari, insieme a prestazioni di ricovero e cura.

 

Organi di Governo

 

Presidente - Maria Adriana Amadio

Direttore Generalevacante

Consiglio di Amministrazione - Maria Adriana Amadio (Presidente), Consiglieri: Elisabetta Alesse

Collegio dei Revisori dei Conti - Enrico Santoro (Presidente), Michele Lucciola, Fernando Pietrostefani

Direzioni:

Le Direzioni della Fondazione sono supportate da:

Direzione Generale e Amministrativa

Via Ardeatina, 306 – 00179 Roma

Tel. +39 06.5150.1404 / -1500

Fax +39 06.5032097

direzione.amministrativa@hsantalucia.it
 

Direzione Scientifica

Via Ardeatina, 306 – 00179 Roma

Tel. +39 06.5150.1229

Fax +39 06.5032097

direzione.scientifica@hsantalucia.it

 

Direzione Sanitaria

Via Ardeatina, 306 – 00179 Roma

Tel. +39 06.5150.1405

Fax +39 06.5032097

direzione.sanitaria@hsantalucia.it

 

Direzione Comunicazione

Via Ardeatina, 306 – 00179 Roma

Tel. +39 06.5150.1272

Fax +39 06.5032097

comunicazione@hsantalucia.it

Organismo di Vigilanza

A garanzia del proprio sistema di controllo e di governance, la Fondazione Santa Lucia IRCCS dispone di un Codice Etico e di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo in attuazione di quanto previsto dal  Decreto Legislativo 231/2001. Responsabile della loro applicazione è l'Organismo di Vigilanza della Fondazione Santa Lucia, dotato di poteri autonomi d’iniziativa e controllo.

Più specificatamente, l'Organismo di Vigilanza ha il compito di:

  • verificare l’adeguatezza del Modello, sia rispetto alla prevenzione della commissione dei reati richiamati dal d.lgs. 231/2001, sia con riferimento alla capacità di far emergere il concretizzarsi di eventuali comportamenti illeciti;
  • curare, sviluppare e promuovere il costante aggiornamento del Modello, formulando, ove necessario, all’organo dirigente, le proposte per eventuali aggiornamenti e adeguamenti da realizzarsi mediante le modifiche e/o le integrazioni che si dovessero rendere necessarie; 
  • segnalare tempestivamente all’organo dirigente, per gli opportuni provvedimenti, le violazioni accertate del Modello, che possano comportare l’insorgere di una responsabilità in capo alla Fondazione;
  • promuovere e definire le iniziative per la diffusione della conoscenza e della comprensione del Modello, nonché per la formazione del personale e la sensibilizzazione dello stesso all’osservanza dei principi contenuti nel Modello;
  • promuovere ed elaborare interventi di comunicazione e formazione sui contenuti del d.lgs. 231/2001, sugli impatti della normativa sull’attività della Fondazione e sulle norme comportamentali;
  • fornire chiarimenti in merito al significato e alla applicazione delle previsioni contenute nel Modello;
  • predisporre un efficace sistema di comunicazione interna, per consentire la trasmissione di notizie rilevanti ai fini del d.lgs. 231/2001, garantendo la tutela e la riservatezza del segnalante; 
  • accedere liberamente presso qualsiasi direzione e unità della Fondazione – senza necessità di alcun consenso preventivo – per richiedere e acquisire informazioni, documentazione e dati, ritenuti necessari per lo svolgimento dei compiti previsti dal d.lgs. 231/2001, da tutto il personale dipendente e dirigente;
  • promuovere l’attivazione di eventuali procedimenti disciplinari di cui al capitolo 6 del presente Modello.

Ogni violazione o sospetto di violazione del Modello  può essere segnalata all’Organismo di Vigilanza (email: odv231@hsantalucia.it; indirizzo postale: Fondazione Santa Lucia IRRCS, Organismo di Vigilanza, via Ardeatina 306 - 00179 Roma).