Cataldo Pisicchio | Fondazione Santa Lucia
Attività Clinica 

Visite mediche per il rilascio del Certificato di Idoneità agonistica (sportspecifico) e non agonistica per l'atleta normodotato e diversamente abile. Valutazione medicosportiva per problematiche relative alla cardiologia e traumatologia dello sport. Valutazione cardiologica di 2° livello nell'atleta agonista e non agonista normodotato e diversamente abile: Ecocardiografia mono e bi-dimensionale e Colordoppler, Test ergometrico Massimale (ECG da Sforzo), Monitoraggio elettrocardiografico delle 24 ore secondo Holter.

Attività di Ricerca 

Adattamenti della morfologia e della funzione cardiaca indotte dall’esercizio fisico e dalla attività sportiva. Valutazione della ipertrofia cardiaca negli atleti. Criteri di diagnosi differenziale tra cuore d’atleta e cardiomiopatie. Metodologia e risultati dello screening cardiovascolare negli atleti al fine di prevenire la morte cardiaca improvvisa.

Biografia 

2005 - oggi:Svolge attività libero professionale presso la Fondazione Santa Lucia – IRCCS nell'Ambulatorio di Medicina dello Sport. Si occupa delle visite mediche per la certificazione dell'idoneità all’attività sportiva agonistica e non agonistica in atleti normodotati e diversamente abili. Inoltre si occupa dell’attività di ricerca in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport dell’Università “La Sapienza” di Roma.

2005 - oggi:Svolge attività libero professionale con il ruolo di consulente presso l’Istituto Nazionale di Medicina e Scienza dello Sport del CONI. In particolare si occupa dell’ambulatorio di Ecocardiografia utilizzando fino al 2007 un HP Sonos 5500, dal 2007 un Philips IE33 e dal 2014 un Philips Epiq ed eseguendo circa 1000 esami strumentali all’anno su atleti di alto livello (interesse nazionale ed olimpico) e su atleti agonisti, amatoriali e neofiti. Svolge, inoltre, attività di consulenza medico-sportiva ai fini della certificazione di idoneità alla pratica dello sport a livello agonistico e non agonistico attraverso valutazioni sia di I livello (Visita clinica, ECG di base e dopo step-test, Spirometria) sia di II livello (Ecocardiografia, ECG da sforzo, Holter cardiaco).

2005 - 2006:Fa parte dello staff sanitario della Società GEAS che propone il Progetto “Energie Method” che propone un tipo di ginnastica dolce, in particolare, esercizi atti allo sviluppo della tonicità, della elasticità muscolare e dell’equilibrio, elaborati per una popolazione adulta over 50, con lo scopo di ridurre il rischio di caduta e di migliorare la capacità cardiopolmonare utile allo svolgimento di diversi compiti della vita quotidiana. In particolare ricopre il ruolo di consulente specialista per la valutazione dello stato di salute cardiopolmonare degli over 50, attraverso visita clinica ed ECG di base, per il riscontro di eventuali patologie che controindicano l’attività fisica.

2005:Svolge attività libero professionale presso lo Studio Medico Diagnostico ANGLONA s.r.l. nel servizio di Ecocardiografia occupandosi della diagnostica strumentale elettrocardiografica ed ecocardiografica (ECG di base, Holter cardiaci e pressori, Ecocardiografia transtoracica).

2003 - 2005:Come specializzando in “Medicina dello Sport” iscritto al terzo e quarto anno svolge la sua attività didattica ed ambulatoriale presso l’Istituto Nazionale di Medicina e Scienza dello Sport del CONI nel Dipartimento di Cardiologia (direttore Dott. Antonio Pelliccia). In particolare si occupa di ecocardiografia transtoracica, eseguendo in prima persona circa 800 Ecocardiogrammi ColorDoppler Transtoracici all’anno utilizzando Fondazione Santa Lucia - CV MEDICO 4 un HP Sonos 5500. Insieme al Dott. A. Pelliccia segue l’ambulatorio dedicato all’Ipertensione Arteriosa, occupandosi di avviamento allo sport di soggetti ipertesi (Valutazione clinica, Ecocardiogramma ColorDoppler, ECG di base, Test Cardiopolmonare) che rappresenta l'argomento della tesi di specializzazione: "La valutazione cardiovascolare dell’iperteso sportivo: caratteristiche morfologiche e funzionali e differenze rispetto all’iperteso sedentario".

2003 - oggi:Prima come specializzando in “Medicina dello Sport” poi come consulente specialista partecipa alla ricerca scientifica presso l’Istituto Nazionale di Medicina e Scienza dello Sport del CONI nel Dipartimento di Cardiologia insieme al Dott. Antonio Pelliccia occupandosi degli adattamenti morfologici e funzionali cardiaci indotti dall’esercizio fisico che in molte occasioni entrano in diagnosi differenziale con alcune patologie cardiache (Cardiomiopatia Ipertrofica e Dilatativa, Miocardio non compatto, Sindrome del QT lungo, Sindrome di Brugada, Malattia Aritmogena del Ventricolo destro) associate alla morte improvvisa negli atleti.

2001 - 2004:Fa parte dello Staff Medico della Società Sportiva Lazio in qualità di Medico Sociale della Scuola Calcio presso il Centro Sportivo Dabliu-EUR. Dall'ottobre 2003 diventa Medico Sociale del Settore Giovanile e gli viene assegnata la squadra dei Giovanissimi Nazionali, presso il Centro Sportivo Tre Torri di Torrenova. Qui svolge attività ambulatoriale ed assistenziale a bordo campo durante gli allenamenti seguendo la squadra durante le partite di campionato ed i tornei esterni.

2001 - 2004:Fa parte dello Staff Medico del Campionato di Calcio Amatoriale Club Italia riconosciuto dalla FIGC, presso il Centro Sportivo La Longarina di Ostia, dove svolge attività assistenziale come medico a bordo campo durante le partite di campionato.

2001 - 2003:In qualità di specializzando in “Medicina dello Sport” iscritto al secondo anno, da dicembre 2001 a gennaio 2003, svolge la sua attività didattica ed ambulatoriale presso il Servizio di Ecocardiografia Transtoracica e Transesofagea della VI° Clinica Medica del Policlinico “Umberto I” di Roma (direttore Prof. Stefano De Castro). Dopo un breve periodo di training con l’ecocardiografo HP Sonos 5500 sulla metodica strumentale ecocardiografica transtoracica mono e bi-dimensionale e sulla esecuzione delle ecocontrastografie saline inizia la sua attività eseguendo nell’intero periodo, in prima persona, circa 800 esami transtoracici e come secondo operatore un numero più o meno simile di esami transesofagei.

2001:Fa parte dello Staff Medico della Nazionale Italiana non Udenti (FISS) durante il 19th DEAFLYMPIC, tenutosi a Roma dal 15 luglio al 4 agosto.

2000 - 2001:In qualità di specializzando in “Medicina dello Sport” iscritto al primo anno, presso il Servizio di Aritmologia della I° Clinica Medica del Policlinico “Umberto I” di Roma (Direttore Prof. Giacinto Baciarello), svolge l’attività didattica ed ambulatoriale di cardiologia, occupandosi in particolare ed in prima persona di Fondazione Santa Lucia - CV MEDICO 5 valutazione clinica ed esecuzione e refertazione di ECG di base, ECG da sforzo, ECG dinamico delle 24 ore secondo Holter, ECG ad alta risoluzione in soggetti con svariate patologie cardiache.

2000 - 2004:Svolge il Corso di Specializzazione in “Medicina dello Sport” presso l’Istituto di Fisiologia Umana dell’Università “La Sapienza” di Roma (Direttore della Scuola Prof. Marco Marchetti). Prende parte attiva alla ricerca scientifica in collaborazione con il Direttore ed il Dott. Marco Bernardi, occupandosi degli adattamenti cardiovascolari indotti dall’esercizio fisico in atleti d'elite, Nazionali ed Olimpici, con disabilità locomotoria. (Utilizzazione di test ergometrici specifici; misura del consumo di ossigeno; valutazione del dispendio energetico di attività sportive specifiche con test per la determinazione della curva del lattato, determinazione della soglia anaerobica e programmazione dell’allenamento; metodologia e misura della gettata cardiaca; comportamento del sistema nervoso autonomo attraverso lo studio della variabilità RR con il Tilting test).

1998 - 2000:Svolge il Servizio Militare presso l’Aviazione leggera dell’Esercito, sia il normale periodo di leva che un solo anno della ferma biennale richiesta, con il grado di S.Ten.Medico, ricoprendo il ruolo di Dirigente del Servizio Sanitario presso il I° Reggimento Cavalleria dell’Aria “Antares” con sede a Viterbo. Nello stesso periodo partecipa alla missione militare in Albania.

1994 - 1998:Presso il Servizio di Aritmologia della I° Clinica Medica del Policlinico “Umberto I” di Roma (Direttore Prof. Giacinto Baciarello) svolge in collaborazione con il Dott. Mauro Villani, prima in qualità di studente ed in seguito come medico interno, attività ambulatoriale di cardiologia occupandosi in particolare ed in prima persona di valutazione clinica ed esecuzione e refertazione di ECG di base, ECG da sforzo, ECG dinamico delle 24 ore secondo Holter, ECG ad alta risoluzione in soggetti con svariate patologie cardiache. Sempre in tale sede prende parte alla ricerca scientifica in collaborazione con il Dott. Mauro Villani ed il Prof. Giacinto Baciarello, e scrive la propria tesi di Laurea con il titolo di "Analisi nel dominio della frequenza dell’ECG ad alta risoluzione, utile parametro per individuare i pazienti a rischio di recidive di fibrillazione atriale: studio prospettico".

Prevalence and clinical significance of left atrial remodelling in competitive athletes. A. Pelliccia, B.J.Maron, F.M. Di Paolo, A. Biffi, F.M. Quattrini, C. Pisicchio, A.Roselli, S. Caselli, F. Culasso, JACC, 2005.

Evidence for efficacy of the Italian national pre-participation screening programme for identification of hypertrophic cardiomyopathy in competitive athletes. A. Pelliccia, F.M. Di Paolo, D. Corrado, C. Buccolieri, F.M. Quattrini, C. Pisicchio, A. Spataro, A. Biffi, M. Granata, and B.J. Maron, Eur. H. J., 2006.

Lo sport praticato dai disabili con patologia locomotoria è in grado di determinare effetti benefici sulla salute? M. Bernardi, B. Di Giacinto, C. Pisicchio, F.M. Quattrini, Med Sport vol 56, 2003.

Long-term clinical consequences of intense, uninterrupted endurance training in olympic athletes. Pelliccia A, Kinoshita N, Pisicchio C, Quattrini F, Dipaolo FM, Ciardo R, Di Giacinto B, Guerra E, De Blasiis E, Casasco M, Culasso F, Maron BJ., J Am Coll Cardiol., 2010.

Prevalence and clinical significance of aortic root dilation in highly trained competitive athletes. Pelliccia A, Di Paolo FM, De Blasiis E, Quattrini FM, Pisicchio C, Guerra E, Culasso F, Maron BJ., Circulation., 2010.

Three-dimensional echocardiographic characterization of left ventricular remodeling in Olympic athletes. Caselli S, Di Paolo FM, Pisicchio C, Di Pietro R, Quattrini FM, Di Giacinto B, Culasso F, Pelliccia A., Am J Cardiol., 2011.

Left ventricular systolic performance is improved in elite athletes. Caselli S, Di Pietro R, Di Paolo FM, Pisicchio C, di Giacinto B, Guerra E, Culasso F, Pelliccia A., Eur J Echocardiogr., 2011.

A Non-compaction Cardiomyopathy or Innocent LV Trabeculation? Cataldo Pisicchio, Filippo M. Quattrini, Fernando Maria Di Paolo, Roberto Ciardo and Antonio Pelliccia, In Sports Cardiology Casebook, Chapter 27, pp. 191-198, Ed. Antonio Pelliccia, Springer Verlag, 2009.

Master di II livello in “Sport come Riabilitazione e Terapia”, Tutor, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università La Sapienza di Roma dalla Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport