Maria Paola Ciurli | Fondazione Santa Lucia
Attività Clinica 

In qualità di psicoterapeuta (analista transazionale) e psicologa esperta in neuropsicologia, dal 1993 dopo aver lavorato in altri centri di riabilitazione con pazienti adulti e bambini, esercito la mia professione presso il Servizio di neuropsicologia della Fondazione Santa Lucia IRCCS.

Mi sono occupata della diagnosi neuropsicologica di pazienti affetti da  diverse patologie neurologiche e quindi diversificati esiti di tipo neuropsicologico (afasia, aprassia, agnosia, eminattenzione, amnesia, demenza, ecc). Da circa quindici anni il mio lavoro si è focalizzato soprattutto sulla presa in carico di pazienti affetti da gravi cerebrolesioni acquisite, che dopo un evento cerebrale (traumatico o di altra eziologia) hanno subito un coma. I pazienti di cui mi prendo carico quotidianamente possono essere persone con gravi disturbi di coscienza (stato vegetativo o stato di minima coscienza), in stato confusionale ed amnesia post-traumatica, o pazienti con esiti specifici a livello cognitivo, emotivo/motivazionale e comportamentale. Oltre al lavoro diagnostico seguo il paziente durante il suo iter riabilitativo partecipando al lavoro interdisciplinare con tutta l'equipe medico-riabilitativa che segue il paziente e i suoi familiari (questo lavoro è concentrato soprattutto, ma non solo, nell'Unità post-coma diretta dalla Dott.ssa Formisano). Una volta stabilizzati gli esiti cognitivo-comportamentali e raggiunto un sufficiente livello di consapevolezza, spesso i pazienti richiedono un supporto psicoterapico per accettare e affrontare un nuovo adattamento a cui vanno incontro nel loro reinserimento familiare, sociale e lavorativo. Per rispondere a questa esigenza avvio percorsi terapeutici di neuropiscoterapia individuale e di gruppo, per pazienti ricoverati in regime di ricovero ordinario, day hospital e Riabilitazione Estensiva Ambulatoriale.

Svolgo la mia attività di psicoterapeuta e analista transazionale con pazienti, anche non neurologici, in attività di intramoenia.

Attività di Ricerca 

In questi anni di lavoro, a fianco alla mia prevalente attività clinica, mi sono occupata di implementare la ricerca nell'ambito di mia competenza, partecipando a studi sperimentali inerenti a diversi disturbi neuropsicologici. Nei primi anni mi sono occupata principalmente di lavori inerenti ai disturbi afasici. Nell'ultimo periodo invece ho partecipato a progetti di ricerca sugli esiti delle gravi cerebrolesioni acquisite, come i disturbi neuro-comportamentali e i disturbi di consapevolezza e di empatia. Mio interesse recente è lo studio dei disturbi disesecutivi, molto frequenti nei pazienti con trauma cranio-encefalico, con lavori sia sull'adattamento e validazione di strumenti diagnostici, soprattutto di tipo ecologico, sia sulla riabilitazione di disturbi come la lentezza mentale e la working memory.

Biografia 

2006: Incarico di Dirigente di Struttura semplice (E1), Riabilitazione Cognitiva, Fondazione Santa Lucia IRCCS, Roma.

1993 – 2005: Psicologo con contratto a tempo indeterminato, Servizio di diagnosi e riabilitazione neuropsicologica, Fondazione Santa Lucia IRCCS, Roma.

1999: Psicoterapeuta per pazienti in regime di ricovero ordinario, DH, invalidi civili e in intramoenia.

1999: Tutor per il tirocinio obbligatorio post-laurea previsto per gli psicologi e per gli specializzandi.

1994 – 1997: Corso quadriennale post-universitario di specializzazione in psicologia  clinica e psicoterapia ad orientamento umanistico personalistico secondo un  modello integrato multimodale con focalizzazione analitico transazionale oltre che cognitivo-comportamentale, psicodinamico, esperienziale e interpersonale, presso la Scuola Superiore di Specializzazione in Psicologia Clinica SSSPC-UPS, equivalente a quello delle scuole di specializzazione delle università italiane. Decreto MURST 18.11.94, G.U. del 7.12.94, con conseguimento del diploma di “Certified Transactional Analyst” presso “The Eurepean Association for Transactional Analysis Commission” (2004).

1992: Borsa di studio nell’ambito della tematica dell’intervento psicologico ai fini della prevenzione dei disturbi cognitivi e di linguaggio in bambini con lesione focale e con disturbo di apprendimento, Ospedale Bambino Gesù, Roma.

1991: Tirocinio presso il Servizio di Neuropsicologia del reparto di Neuropsichiatria, Ospedale Bambino Gesù, Roma.

1989 – 1993: Consulenza neuropsicologica e psicologica presso gli Ambulatori e i Centri di degenza  nell’ambito della diagnosi e riabilitazione di bambini ed adulti con cerebropatie congenite o acquisite e attività di ricerca sulla preparazione di software rivolti a portatori di handicap, Associazione Anni Verdi, Roma.

1988 – 1989: Tirocinio post-lauream nel settore di riabilitazione cognitiva in età evolutiva, Villa Fulvia, Roma.

1988: Laurea  in Psicologia, indirizzo Applicativo, Sapienza - Università di Roma; tesi sperimentale: Esplorazione dello spazio peri- ed extra-personale in pazienti cerebrolesi, relatore Prof. Luigi Pizzamiglio; voto: 110/110 e lode.

Visual Neglect for far and near extra- personale space in humans, Pizzamiglio L, Cappa S, Vallar G, Zoccolotti P, Bottini G,  Ciurli  P, Guariglia C, Antonucci G, Cortex, 1989,  pgg.471-477.

Esame del Linguaggio (II versione), Ciurli P, Marangolo P, Basso A, Organizzazioni Speciali- Firenze, 1996.

Let not thy left hand know what thy right hand knoweth, Marangolo P, De Renzi E, Di Pace E, Ciurli P, Castriota- Skandenberg A, Brain, 1998 , 1459-1467.

Development of  neuropsychiatric symtoms in post-stroke patients: a cross-sectional study, Angelelli P, Paolucci S, Bivona U, Piccardi L, Ciurli P, et Al., Acta Psychiatrica Scandinavica, 2004, 55-63.

Early clinical predictive factors during coma recovery, Formisano R, Bivona U, Penta F, Giustini M, Buzzi MG, Ciurli P, Matteis M, Barba C, Della Vedova C, Vinicola V, Taggi F, Acta Neurochir Suppl. 2005;93:201-5.

Executive function and metacognitive self-awareness after severe traumatic brain injury, Bivona U, Ciurli P, Barba C, Onder G, Azicnuda E, Silvestro D, Mangano R, Rigon J, Formisano R, J Int Neuropsychol Soc. 2008 Sep;14(5):862-8. doi: 10.1017/S1355617708081125.

Metacognitive unawareness correlates with executive function impairment after severe traumatic brain injury, Ciurli P, Bivona U, Barba C, Onder G, Silvestro D, Azicnuda E, Rigon J, Formisano R, J Int Neuropsychol Soc. 2010 Mar;16(2):360-8. doi: 10.1017/S135561770999141X. Epub 2010 Jan 29.

Neuropsychiatric disorders in persons with severe traumatic brain injury: prevalence, phenomenology, and relationship with demographic, clinical, and functional features, Ciurli P, Formisano R, Bivona U, Cantagallo A, Angelelli P, J Head Trauma Rehabil. 2011 Mar-Apr;26(2):116-26. doi: 10.1097/HTR.0b013e3181dedd0e.

Bisogni spezzati bisogni ritrovati, Allamandri D, Baldacci M, Ciurli MP, Poidomani S, Procacci MA, Salinitro P, Alpes, Roma, 2012.

Low Self-Awareness of Individuals With Severe Traumatic Brain Injury Can Lead to Reduced Ability to Take Another Person's Perspective, Bivona U, Riccio A, Ciurli P, Carlesimo GA, Donne VD, Pizzonia E, Caltagirone C, Formisano R, Costa A, J Head Trauma Rehabil,  2013.  

“Valutazione neuropsicologica nella grave cerebrolesione acquisita”, Scuola di specializzazione in Neuropsicologia, Sapienza – Università di Roma.
La neuro psicoterapia, Scuola di specializzazione in Neuropsicologia, Sapienza – Università di Roma.
“La neuropsicoterapia per pazienti con trauma cranico”, Master di II livello in “Neuroscienze cliniche del comportamento nell'adulto e nell'anziano”, Facoltà Di Scienze della Formazione, Sapienza – Università di Roma.