Laboratorio di Neuropsicologia dei Disturbi Visuo-Spaziali e della Navigazione | Fondazione Santa Lucia
FSL - Neuropsicologia dei Disturbi Visuo-Spaziali e della Navigazione

Laboratorio di Neuropsicologia dei Disturbi Visuo-Spaziali e della Navigazione

Ambiti di Ricerca 

Il Laboratorio studia i sistemi di orientamento spaziale e di navigazione ambientale della persona. In particolare, la sua capacità di apprendimento in relazione ad ambienti e percorsi, osservando anche il ruolo che detengono in questo processo le differenze individuali e di genere. L’analisi è applicata ai processi cognitivi e alle strutture neurali che contribuiscono all'orientamento, nonché la loro evoluzione relativa ad ambienti familiari e nuovi. Viene studiato come la mente elabora le informazioni visuo-spaziali e come rappresenta corpi, oggetti e luoghi.

 

Eminattenzione e Deficit di Memoria Ambientale

Particolari competenze detiene il Laboratorio nello studio e nel trattamento clinico dell’eminattenzione. È un disturbo neuropsicologico che può insorgere in pazienti colpiti da ictus, impedendo loro di percepire tutto ciò che si trova nella parte sinistra del campo visivo. Il Laboratorio svolge inoltre ricerche sui deficit della memoria ambientale, incluso il disorientamento topografico. Oggetto di studio sono sia la forma traumatica o patologica, dovuta a danni cerebrali o malattie psichiatriche, sia la forma evolutiva, consistente nel mancato sviluppo di tale capacità in persone con livelli cognitivi nella norma.

 

Anosognosia

L’attività di ricerca è non in ultimo dedicata alle alterazioni delle rappresentazioni mentali dei pazienti nella vita quotidiana a seguito di lesioni cerebrali. L’obiettivo è sviluppare protocolli di riabilitazione neuropsicologica e test in grado di esaminare il grado di anosognosia nel paziente colpito da ictus o trauma cranico.

Laboratorio di Neuropsicologia dei Disturbi Visuo-Spaziali e della Navigazione

Via Ardeatina, 354 – 00179 Roma