Laboratorio di Neurofisiologia Sperimentale e del Comportamento | Fondazione Santa Lucia

Laboratorio di Neurofisiologia Sperimentale e del Comportamento

Ambiti di Ricerca 

Il Laboratorio di Neurofisiologia Sperimentale e del Comportamento indaga le basi neurobiologiche (anatomiche, biochimiche, molecolari) del comportamento motorio, cognitivo ed emozionale, tramite l’analisi della morfologia e della fisiologia del sistema nervoso. Il Laboratorio studia in particolare le modifiche del comportamento nelle diverse fasi della vita o in presenza di malattie del sistema nervoso centrale. Lo studio delle relazioni fra le funzioni cognitive ed emozionali e le caratteristiche strutturali delle aree cerebrali coinvolte, viene effettuato in modelli sperimentali di malattia di Alzheimer o di lesioni del cervelletto. In generale, il Laboratorio è impegnato in attività di ricerca centrate su aspetti comportamentali e neurobiologici di numerose malattie neurodegenerative e psichiatriche. Il Laboratorio ha acquisito negli anni competenze nelle metodologie molecolari, cellulari e comportamentali, nonché nella raccolta e nell'analisi dei dati comportamentali e dei correlati neurobiologici, biochimici, istologici e di biologia molecolare. Si occupa altresì dello studio degli effetti neuroprotettivi e neuro-riabilitativi di fattori farmacologici e ambientali.

 

Arricchimento Ambientale

Il Laboratorio studia il modello di arricchimento ambientale, una condizione caratterizzata da un incremento degli stimoli cognitivi, motori e sociali, che permette di aumentare le capacità di resistenza del cervello a eventi patologici. Il modello è analizzato anche nella sua ereditabilità. In tale contesto, si inseriscono le attività di ricerca sullo stile di cura materno e il suo influsso sullo sviluppo e il mantenimento delle competenze cognitivo-emotive della prole.

 

Il Fattore Dieta sulla Sfera Cognitiva ed Emotiva della Persona 

Altri studi effettuati dal Laboratorio mirano a chiarire se la supplementazione della dieta con specifici nutrienti, come l’Omega 3, possa aumentare le capacità cognitive ed emotive in soggetti anziani. L’ipotesi è che fattori alimentari, facilmente implementabili nella dieta con bassi costi, possano non solo prevenire determinate malattie ma anche sostenere e promuovere il benessere degli individui, agendo sulle loro capacità emotive e di resistenza allo stress, oltre che sulle loro prestazioni cognitive.

 

Comportamenti di Scelta

Il Laboratorio si occupa della caratterizzazione delle differenze individuali che spingono un soggetto a scegliere di ricercare stimoli positivi ed evitare stimoli negativi. Questi comportamenti di scelta sono associati ad analisi neurochimiche e strutturali, per individuare le aree cerebrali coinvolte.

Collaborazioni 
  •  Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza

 

Laboratorio di Neurofisiologia Sperimentale e del Comportamento

Via del Fosso di Fiorano, 64 – 00143 Roma

Centro Europeo di Ricerca sul Cervello (CERC) - Piano 1 - Stanza 117